*** “La mia ultima estate” Anne Freytag ***

Nuova recensione, oggi vi parlo di una nuova uscita Leggereditore “La mia ultima estate” di Anne Freytag.

“Dolce e amaro. Straziante e struggente.”

Ero molto incuriosita dalla trama, anche se molti l’hanno paragonato a “Colpa delle stelle” che personalmente non ho apprezzato. 

NZOLa protagonista è Tessa e ha 17 anni, purtroppo la sua giovane vita è arrivata alla fine a causa di un problema cardiaco. Prima di morire vuole godersi gli ultimi momenti e fare quello che in 17 anni non ha mai fatto, sulla sua strada incontrerà Oskar che le regalerà  un’ultima fantastica estate.

Per me è stata una lettura alquanto noiosa e lenta. Non succede assolutamente niente che possa far incuriosire il lettore, l’unica scena in cui può finalmente accadere qualcosa d’interessante e che potrebbe portare a litigate, pianti ecc.. finisce che è tutto un sogno! Ma anche no! Un pò di movimento e colpi di scema ci vogliono se no il lettore, almeno io, si annoia. La protagonista mi è stata antipatica dalla prima all’ultima riga. Ok posso capire che il tuo destino è segnato però non sei la sola a soffrire ci sono anche i tuoi genitori e tua sorella, alcune scenate e discorsi da parte sua proprio non sono riuscita a sopportarli. Perché trattare cosi le uniche persone che ti vogliono bene e che soffrono e che continueranno a soffrire per te? Ecco l’unico personaggio che mi è piaciuto è la sorella, secondo me un libro su di lei e le sue avventure sarebbe fantastico!

Il libro inizia con Tessa che incontra, inconsapevolmente, Oskar in metropolitana e da li in poi per mesi e mesi non riesce più a toglierselo dalla testa, e indovinate? Si proprio lui apparirà così dal nulla durante una cena e sarà subito grande amore! Senza essersi mai visti ne conosciuti decidono di partire per un viaggio, primo e ultimo viaggio di Tessa in Italia. E anche questa cosa mi ha lasciata un pò così, non vi conoscete neanche e organizzate viaggi, storie d’amore ecc…? No grazie queste cose non fanno per me e soprattutto ci credo ben poco. Oskar tutto sommato non mi è dispiaciuto come personaggio, mi sarebbe piaciuto saperne qualcosa di più. L’ho trovato un personaggio dolce, sincero e con una grande sofferenza che poi scoprirete. Credo che sia un pò come un buon samaritano che aiuta Tessa perché si sente in colpa e in qualche modo deve fare pace con se stesso. Ma di cosa si sente in colpa? Beh tranquilli lo scoprirete e vi emozionerà molto, una della poche cose oltre la lettera della sorella di Tessa che mi ha colpito ed emozionata. Ultima cosa, non ho sopportato gli “Okay?” “Okay” in alcune frasi, sembra proprio il libro che ho citato all’inizio.

Però devo dire che il viaggio e la vita da nomadi mi sono piaciuti molto. Ora però vorrei vedere un libro sul dopo dedicato a Oskar e vederlo come protagonista.

Comunque si sa i gusti sono gusti io personalmente non  l’ho ne amato ne tanto meno apprezzato più di tanto, ma se vi piacciono i libri sull’onda di “Colpa delle stelle” questo libro fa senz’altro al caso vostro.

Trama: Tessa, diciassette anni, ha atteso a lungo il ragazzo perfetto, il momento perfetto, il bacio perfetto. Pensava di avere ancora molto tempo davanti a sé, prima di scoprire che a causa di un difetto cardiaco le restano poche settimane di vita. Stordita, arrabbiata, disperata, aspetta di morire chiusa nella sua stanza. È un’attesa amara, la sua, perché sa di non aver vissuto a pieno. Pensa a sé stessa come a una “ragazza soprammobile”, che morirà “vergine e senza patente”. Fino a quando non incontra Oskar e tutto sembra di nuovo possibile. Nonostante Tessa cerchi di allontanarlo, convinta che una relazione sarebbe insensata ed egoistica, lui non le lascia scampo. Oskar sa vedere dietro le apparenze, non ha paura e vuole rimanerle accanto. Pur di sorprenderla, di vedere i suoi occhi brillare per l’emozione, organizza un piano per farle vivere un’ultima estate perfetta. Un viaggio in Italia a bordo della sua Volvo sgangherata per ammirare i tesori di Firenze, sedersi sulla scalinata di Piazza di Spagna, mangiare una pizza a Napoli. Un’ultima estate in cui il tempo non ha importanza e ciò che conta sono solo i sentimenti.

*** “Paper Princess” Erin Watt ***

Altra lettura mozzafiato altra recensione più che positiva, più o meno!

17796259_107856666398863_3057071206369305122_n.png

Oggi vi parlo dell’attesissimo e altrettanto discusso “Paper Princess” approdato anche da noi grazie alla Sperling & Kupfer.  All’inizio devo ammettere che ero un pò scettica, i primi 4/5 capitoli erano un pò noiosi e lenti. Ma poi appaiono loro i fratelli Royal e da li in poi si è trasformata in una lettura a dir poco fantastica, emozionante e super intrigante. Ma chi sono questi magnifici fratelli Royal? Il più grande è Gideon, che si vede ben poco, poi c’è Reed, Easton, il mio preferito e per finire i due gemelli Sebastian e Sawyer. E poi c’è lei Ella, una ragazza che dalla vita non ha mai avuto niente, sola con la madre che purtroppo il destino le ha portato via troppo presto. Ella si ritrova completamente sola senza niente e nessuno, si farà in quattro per studiare e lavorare per racimolare qualche soldo. Una sera nel locale dove lavora appare Callum Royal definendosi amico del padre, Ella non l’ha mai conosciuto, e come suo tutore. La vita di Ella cambia improvvisante, verra quasi “rapita” e portata in una nuova casa da questo presunto Callum. Lui le promette una vita migliore, soldi e un’ottima istruzione, come ha sempre sognato il padre per lei. Ma ad un patto! Ella dovrà vivere per due anni con i famigerati fratelli Royal e sopratutto non dovrà scappare. All’inizio la sua nuova vita sarà molto difficile sia per l’astio che le dimostrano i fratelli sia per i compagni di scuola troppo snob e cattivi con lei. Ma per fortuna la vita di Ella prenderà una piega da favola… Non posso raccontarvi tutto, dovete leggerlo perché merita davvero.

Mi sono piaciuti molto i personaggi, soprattutto Easton che è il mio preferito ed Ella, una protagonista forte che nonostante tutto affronta la vita e le persone a testa alta, riuscirà a farsi amare e rispettare diventando un punto di forza per la famiglia Royal, che ormai è anche la sua?

Devo però ammettere che io amo i libri dove accade di tutto e di più tradimenti, litigi ecc… ma in un certo punto  in questa lettura c’è stato un attimo di bassa marea e devo dire che quella piccola parte mi ha un pò annoiato. Ma non preoccupatevi sul finale si è assoluatmente ripresa e che ripresa! Un finale che mi ha lasciata di stucco, infatti non vedo l’ora che sia il 27 Giugno per poter continuare la lettura. Non si può lasciare un povero lettore così di stucco!

Comunque correte subito in libreria e portatevi a casa questo bellismo libro e il seguito perché fidatevi vi entrerà e nel cuore e sarò difficile spodestarlo dal trono.

 

 

Trama: A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore. Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d’ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa. Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e… Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un’intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo un bacio rubato, che innescherà un’inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio. Per non scottarsi, Ella dovrà imparare presto le regole del gioco… Dopo lo straordinario successo negli Stati Uniti, dove ha conquistato le lettrici e i vertici delle classifiche, diventando bestseller n.1 del New York Times, Paper Princess arriva finalmente in Italia. Già acclamato come il nuovo fenomeno editoriale dell’anno, è in corso di pubblicazione in 20 Paesi e in Germania ha esordito nella Top10 dei libri più venduti.

**** Recensione “Absence” Chiara Panzuti ***

18582430_10212909093272253_5986579568010918097_n

Ciao lettori e lettrici come state? Come procedono le vostre letture, al caldo? Io ho da poco finito di leggere “Absence il gioco dei quattro” di Chiara Panzuti, nuova uscita Fazi Editore della loro bellissima collana LainYA.

Da quando ho scoperto della sua uscita era molto entusiasta dall’idea di leggerlo, non vedevo l’ora! Poi la trama colpisce per la sua originalità, almeno a me non è mai capitato di imbattermi in uno Ya dove la protagonista/protagonisti sono completamente invisibili e soprattutto scomparsi letteralmente dalla memoria di tutti!

La scritura di Chiara, che tra l’altro mi ha preso molto soprattutto sul finale, è molto leggera, rilassante, sembra quasi di ascoltare una fiaba. Difficile annoiarsi si è sempre con le orecchie tese perché ci aspettiamo che da un  momento all’altro da dietro l’angolo sbuchi una novità, una nuova avventura, un nuovo inizio un nuovo via.

Ma ora Parliamo un pò della storia e di cosa ne penso. La nostra protagonista è Faith, un nome che adoro, e ha sedicenni. Si ritrova per l’ennesima  volta a cambiare casa e ad affrontare un nuovo trasloco con la mamma, che aspetta una bambina. Tutto d’un tratto la vita di Faith cambia! La madre non la vede, non la sente e sopratutto non se la ricorda. Fa fatica lei stessa a sentire e riconoscere la propria voce. In preda alla paura scappa e si imbatte in un uomo vestito di nero, l’unico che può vederla! Ma chi è quest’uomo, cosa vuole da lei? E sopratutto cos’è quello stano foglietto e dove portano le coordinate scritte sopra? Ma in questa avventura non sarà sola perché sulla sua strada incontrerà Jared, senza ombra di dubbio il mio personaggio preferito, con lui scoprirà dove portano le coordinate e sopratutto come funzionano i vari oggetti che l’uomo in nero gli ha lasciato . Ma non saranno soli perché  viaggio dopo viaggio sulla loro strada si imbatteranno in due personaggi  Scott e Christabel,  come loro invisibili e alla ricerca di un qualcosa. Ma i ragazzi ancora non sanno che in questo gioco non parteciperanno solo loro ma anche altri, che faranno di tutto pur di vincere. Ma cosa devono vincere per  tornare a vedere?

Molto bella la trama vero? Peccato che le continue lagne della protagonista in alcuni punti hanno reso un pò pesante il tutto. Infatti io Faith proprio non la reggo mi sembra infantile, una bambina, che vuole tutto e subito e che non è in grado di vedere che nel male dell’invisibilità ci può essere anche qualcosa di bello ,come la scoperta dell’amicizia e dell’amore insieme  ai suoi nuovi compagni d’avventura. Nei seguiti vorrei vedere un personaggio un pò più vero e serio. Certo sul finale si è completante trasforma dal niente al troppo. E poi si lo devo dire la sua mania di fare le foto con le mani mi ha alquanto innervosito, lei mette le dita a triangolo inquadra e fa click. Ditemi che non sono l’unica a cui ha dato un fastidio tremendo questo modo di fare?!

Comunque secondo me è una trilogia che promette bene, sopratutto dal finale si scopre qualcosa in più su quest’invisibilità improvvisa e devo dire che ha acceso molto la mia curiosità. Non vedo l’ora di leggere i seguiti che sono sicura saranno ancora più belli del primo e che ci porteranno in altri fantastici e bellissimi posti nel Mondo.

18835854_10212998730153119_8134255255345769395_n.jpg

Trama: Viviamo anche attraverso i ricordi degli altri. Lo sa bene Faith, che a sedici anni deve affrontare l’ennesimo trasloco insieme alla madre, in dolce attesa della sorellina. Ecco un ricordo che la ragazza custodirà per sempre. Ma cosa accadrebbe se, da un giorno all’altro, quel ricordo non esistesse più? E cosa accadrebbe se fosse Faith a sparire dai ricordi della madre?
Lain-YA_3D_Absence.jpgLa sua vita si trasforma in un incubo quando, all’improvviso, si rende conto di essere diventata invisibile. Nessuno riesce più a vederla, né si ricorda di lei. Non c’è spiegazione a quello che le è accaduto, solo totale smarrimento.
Eppure Faith non è invisibile a tutti. Un uomo vestito di nero detta le regole di un gioco insidioso, dove l’unico indizio che conta è nascosto all’interno di un biglietto: 0°13’07’’S 78° 30’35’’W, le coordinate per tornare a vedere.
Insieme a Jared, Scott e Christabel – come lei scomparsi dal mondo – la ragazza verrà coinvolta in un viaggio alla ricerca della propria identità, dove altri partecipanti faranno le loro mosse per sbarrarle la strada.
Una corsa contro il tempo che da Londra passerà per San Francisco de Quito, in Ecuador, per poi toccare la punta più estrema del Cile, e ancora oltre, verso i confini del mondo.
Primo volume della trilogia di Absence, Il gioco dei quattro porta alla luce la battaglia interiore più difficile dei nostri giorni: definire chi siamo in una società troppo distratta per accorgersi degli individui che la compongono.
Cosa resterebbe della nostra esistenza, se il mondo non fosse più in grado di vederci?
Quanto saremmo disposti a lottare, per affermare la nostra identità?
Un libro intenso e profondo; una sfida moderna per ridefinire noi stessi.
Una storia per essere visti. E per tornare a vedere.

*** Bt Sabrynex “#TBT” ***

18949057_10209111416398741_832460625_o.png

Il 22 Giugno esce il tanto atteso “#TBT” di Sabrynex, autrice di Over. E insieme ad altre carinissime Blogger vi porteremo alla scoperta di questa fantastica nuova avventura.

“La prima volta che assaggiai il curry di mia madre pensai di morire sul colpo. Le labbra e la lingua bruciarono, il respiro mi mancò del tutto e le lacrime erano sul punto di non ritorno. Sbattei più volte le palpebre, mi alzai di scatto dal divano e iniziai a saltare da un piede all’altro.
Era piccantissimo. E lei, mia madre, era ancora più agitata di me e continuava a porgermi della soda. Io ero nel pieno di una crisi di pianto, per quanto era piccante, e non riuscivo nemmeno a dirle che avevo bisogno di latte e non di quella stupida soda.
Saltai in piedi sul divano, spinta dalle risate isteriche di Josh, e presa dalla rabbia riuscii a lanciargli contro un cuscino. Dopo una manciata di secondi Beth, la mia migliore amica, mi venne in soccorso con un bicchiere pieno di latte. «Bevi
questo, presto!»
Lo deglutii così velocemente che rischiai di soffocare. Tossii un paio di volte e poi mi gettai a sedere, respirando in maniera regolare”

© 2017 Rizzoli Libri S.p.A / Rizzoli, Milano

Che ne dite vi piace? Vi lascio anche la trama e sotto potrete trovare il calendario con le date e i blog partecipanti, non fatevene scappare neanche uno!

Trama: La vita di Beck è sempre stata perfetta, nonostante il vuoto per la perdita di suo papà: migliori amici incredibili, una madre premurosa e Ben, un fratellino che la adora. Niente sembrerebbe andare meglio nell’estate in cui sta per entrare a Princeton, una delle più prestigiose università americane. Ma le cose cambiano in modo inaspettato quando trova una lettera di sua mamma, che è scappata di casa senza motivo portandosi via Ben. Beck si chiude in se stessa: non vuole più essere ferita da nessuno.Al college incontra Dimitri, il capitano della squadra di football: lui è il classico ragazzo dalle spalle larghe e il passo deciso, quello che sa sempre cosa dire e come dirlo. Beck non vuole essere una delle tante matricole che cade ai suoi piedi per poi venire dimenticata. E così cerca di conoscerlo mantenendo le distanze. Ben presto, però, le è chiaro che dietro al suo sorriso sicuro Dimitri nasconde un cuore alla deriva e momenti dolorosi che hanno colpito la sua famiglia. Entrambi vorrebbero tornare indietro nel tempo, cambiare il corso degli eventi… e, legati dalle stesse ombre, non possono più respingere la passione. Solo insieme possono trovare il coraggio di affrontare la verità sul proprio passato.

19024450_10209116166957502_582817153_o.jpg

**** “Paper Princess” Team Easton! Vi presento il mio Royal”

Fan di Paper Princess, ci siete? Siete connessi? Siete pronti a scoprire qualcosa di più sul nostro bellissimo e amatissimo Easton Royal?

Non avete ancora letto “Paper Princess” e vi state chiedendo chi sia questo Easton? Non preoccupatevi! Io e il mio #TeamEaston vi faremo conoscere questo bellissimo e fantastico personaggio, ve ne innamorerete talmente tanto che, oltre a diventare dei grandissimi fan del mio/nostro Easton, vi verrà anche voglia di buttarvi in questa magnifica lettura!

Per prima cosa vi voglio invitare a mettere mi piace alla pagina Facebook “Paper Princess Italia” e votate tutto ciò che riguarda il nostro amato Easton.

Per presentarvelo al meglio voglio mostravi la bellissima carta d’identità di questo “pericolosissimo” personaggio.

19238258_10213504616309112_7315491086826536835_o.jpg

Vi ha colpiti la sua carta d’identità? Beh non avete ancora visto tutto! Dovete sapere che è anche un personaggio “Ricercato” da tutte le ragazze della prestigiosa scuola Astor Park e non solo.

19221588_10213504964517817_3679887188747114527_o.jpg

A tutte le ragazze dell’Astor Park, e non. Fate attenzione al famigerato Easton Royal. E’ il ragazzo più ricercato nel largo di Km. Potete riconoscerlo per la sua bellezza, la sua simpatia disarmante, la sua aria da cucciolo smarrito in cerca di coccole, la sua sfrontatezza, ha un animo tormentato, sexy, ha un sorriso che conquista, muscoli da paura e per il suo legame con i fratelli.

Gli piace gironzolare a petto nudo con i pantaloni della tuta, a vita bassa. Ama mettere in mostra i suoi magnifici addominali scolpiti.

Gli piace conquistare le sue prede con alcune frasi.
Riesce ad intenerire tutti battendo semplicemente le palpebre con aria innocente e dicendo: “Non chiederlo a me. Sono il figlio di mezzo e faccio quello che gli altri mi dicono di fare.”

Vi potrà far sciogliere per la sua forza e la sua indipendenza: “Easton fa ciò che Easton vuole.”

“Non serve a niente voler piacere a tutti i costi ai Royal”

“Sono sempre stato più vecchio e più saggio rispetto alla mia età.”

“Noi Royal siamo un casino. Siamo bravi a letto, ma a parte quello? Siamo un uragano forza quattro”

Siete avvisate e se mai vi doveste imbattere in un esemplare di Easton Royal selvatico non perdete tempo e invitatelo subito ad uscire: potrebbe regalarvi la serata più bella ed emozionante della vostra vita!

Che ne dite, vi ha colpito il fantastico Easton? Se volete conoscerlo ancora meglio non fatevi scappare gli atri bellissimi contenuti dedicati a questo bellissimo, dolce, coccolo e sexy personaggio!

E non dimenticate di passare dalla pagina Facebook Paper Princess Italia! Votate, votate solo per noi il #TeamEaston.

*** In arrivo “Recessive” di Irene Grazzini ***

Udite udite, per la mia gioia, è in arrivo “Recessive” di Irene Grazzini! Ho già letto il primo e l’ho amo, vi lascio qui la mia recensione (clicca qui).

Grazzini_Recessive.png

“Un fantasy distopico di altissima qualità.” – Oubliette Magazine

In un mondo sferzato dal ghiaccio e spezzato dall’odio, tra tempeste di neve, enormi città robotizzate e antiche rovine, continua la travolgente avventura delle sorelle Claire ed Eleanor. Dopo una rocambolesca missione all’interno della Cupola, Eleanor si ritrova ora prigioniera nella City, tra le grinfie di Jordan e del Dominante Gabriel Swan, governatore da oltre quindici anni. Il loro scopo è estorcerle importanti informazioni su dove siano nascosti Clare e i Recessivi, ed Eleanor dovrà dimostrare grande forza d’animo e coraggio. Da parte sua, Claire è determinata a liberarla ed è disposta a tutto pur di riuscirci. Anche a partire con l’ambiguo signor Yan per intraprendere un lungo e avventuroso viaggio che li condurrà alla ricerca dei misteriosi Dragoni di Giada, senza i quali non potrebbe mai portare a termine la sua nuova missione. Ma nel Mondo di Fuori si annidano potenti alleati quanto subdoli nemici. E mentre Claire deve decidere di chi fidarsi, e pagarne a caro prezzo le conseguenze, Eleanor lotta duramente per sopravvivere…

Un’avvincente storia di fiducia, amore e amicizia che terrà il lettore con il fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina.

da giovedì 15 giugno in eBook, €4.99
da giovedì 29 giugno in libreria, €14.90

*** Novità ***

“IO SONO LA PIOGGIA”

Esce oggi questo bellissimo libro, dalla trama sono davvero molto curiosa di leggerlo. E sono abbastanza sicura che possa piace anche a voi. Un ottimo consiglio per degli ottimi lettori.

Quando la porta dell’aula si apre e al posto del tuo solito prof di italiano entra un tizio che sembra un vampiro, bello e ironico. Quando te lo ritrovi sul palco di un concerto, corradinitatuato fino al collo, ma sei ubriaca e fai una figura imbarazzante. Quando assieme a una nuova compagna di banco molto punk entri in rotta di collisione con i pessimi individui del centro sociale di estrema destra poco lontano dalla scuola, e cominci a frequentare un po’ troppo le armi da taglio. Be’, allora la quinta liceo diventa interessante. Nel senso di complicata. Nel senso di pericolosa per l’incolumità fisica tua e dei tuoi amici. Ma Andrea, un nome da ragazzo e un’anima da poetessa punk, di fronte a tutto questo non si tira certo indietro: è una ribelle, lo è anche il professor Primo Parisi, e forse il tempo e il luogo in cui si sono incontrati sono proprio quelli giusti per la ribellione. A dispetto di ogni buonsenso, sono quelli giusti anche per l’amore. Che sboccia come i fiori tra le sterpaglie, controvoglia, contromano, tra un’occupazione scolastica che si trasforma in guerriglia e una gita galeotta a Manchester…
Acida, indomita, profonda e dissacrante, Andrea attraversa le avventure dell’anno che le cambierà la vita in sella all’eroica Sally, la sua bicicletta, novella Giovanna d’Arco delle periferie romane, portandoci con sé in un romanzo che sa giocare con le storie e i sentimenti, con il passato e le parole, come il sangue gioca nelle vene: in un fiotto di colpi di scena e colpi al cuore, vivo e indimenticabile.