Recensione: Doll Bones. La bambola di ossa

Titolo: Doll bones la bambola di ossa

Autore: Holly Black
Pagine: 220
Prezzi: 17.00€
Editore: Mondadori
Voto: 

La prima cosa che mi ha colpito di questo libro è stata la copertina, premetto che non ho mai letto di Holly Black e forse è stato questo che all’inizio non mi ha convinto molto, ho trovato il suo modo di scrivere abbastanza noioso infatti non mi ha preso molto come libro.
La storia in se per se è abbastanza carina, anche se dal titolo mi aspettavo qualcosa di più gotico, horror, inquietante e invece su di me non avuto questo effetto, anzi ha avuto un effetto quasi soporifero troppo noioso.
L’unica nota positiva è di come parla, ad un target di lettori giovani, del passaggio dall’infanzia all’adolescenza e di come amicizie portate avanti fin dall’infanzia possono sgretolarsi oppure, tramite avventure nella vita di ognuno di noi, si possono rafforzare.
Dal mio punto di vista non credo che lo consiglierò.
Trama:
A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all’enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose “da grandi”. Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all’interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall’altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze. Età di lettura: da 11 anni.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...