RECENSIONE: "Il tredicesimo dono".

Titolo: “Il tredicesimo dono”

Autore: Joanne Huist Smith
Pagine: 200
Prezzo: €14.80
Editore: Garzanti
Voto: 

TRAMA:
“Mamma, abbiamo perso l’autobus.” È la mattina di un freddo e grigio 13 dicembre, e Joanne viene svegliata improvvisamente dai suoi tre figli in tremendo ritardo per la scuola. Ancora non sanno che quel giorno la loro vita sta per cambiare per sempre. Mentre di corsa escono di casa qualcosa li blocca d’un tratto sulla porta: all’ingresso, con un grande fiocco, una splendida stella di Natale. Chi può averla portata lì? Il bigliettino che l’accompagna è firmato, misteriosamente, “I vostri cari amici”. Mancano tredici giorni a Natale, e Joanne distrattamente passa oltre: è ancora recente il ricordo della morte di Rick, suo marito, e vorrebbe solo che queste feste passassero il prima possibile. Troppi i ricordi, troppo il dolore. Ma giorno dopo giorno altri regali continuano ad arrivare puntualmente, e mai nessun indizio su chi possa essere il benefattore. La diffidenza di Joanne diventa prima curiosità, poi stupore nel vedere i suoi figli riprendere a ridere, a giocare, a divertirsi insieme. Sembra quasi che stiano tornando a essere una vera famiglia. E il mattino di Natale, mentre li guarda finalmente felici scartare i loro regali sotto l’albero addobbato, Joanne scopre il più prezioso e magico dei doni. Quello di cui non vorrà mai più fare a meno, e il cui segreto ha scelto di condividere con i suoi lettori affinché questa storia vera non venga mai dimenticata. Perché non c’è dono più bello di quello di un gesto d’amore che scalda il cuore…

RECENSIONE:
All’inizio la storia non mi aveva preso, la trovavo noiosa e troppo cupa come lettura dedicata al Natale, trovavo la scrittura pesante, perché è un libro in prima persona dove parla e si vedono solo i pensieri e sentimenti di un solo personaggio, cosa a cui io non sono abituata. Ma dopo i primi 4 capitoli, nel libro ogni capitolo è un giorno, mi sono ricreduta. Ho cominciato ad abituarmi alla scrittura dell’autrice e alla narrazione in prima persona, ho trovato davvero fantastico come riesce a descrivere i sentimenti e le sensazioni delle persone che la circondano partendo dai figli alle persone incontrate per caso in un parcheggio o a un buffet. Mi sarebbe piaciuto vedere anche con gli occhi dei figli, provare le loro sensazioni ma va bene così è bello lo stesso. Secondo me questo libro va letto un po’ come calendario dell’avvento, partendo dal tredicesimo giorno prima di Natale ad arrivare fino alla mattina di Natale. Ogni giorno pagina dopo pagina si vive una magia incredibile attraverso i doni dei “Vostri veri amici”, insegna che anche donare può rendere felice una famiglia solo vedendo i sorrisi sui loro volti, aiuta a riscoprire la magia e la felicità della famiglia e del Natale attraverso piccoli gesti ma fatti con il cuore. 
E cosa più importante è una storia vera, la storia capitata alla scrittrice durante il primo Natale dopo un grande lutto capitato alla famiglia.
Lo consiglio vivamente a tutti, a tutti coloro che hanno bisogno di un sorriso in più.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...