Novità Dunwich Edizioni

Titolo: Delirium
Autore: Ivo Gazzarrini
Genere: Horror
Pagine: 98
Prezzo: 0,99 ebook 9,90 cartaceo (nel volume unico GRINDHOU­SE)
Data di Uscita: 7/7/2015
Link di acquisto: http://goo.gl/B1J85j

SINOSSI

Luce è una giovane pittrice, perseguitata da un passato offuscato e doloroso, e dal ricordo sbiadito della madre.
Decisa a porre fine ai suoi tormenti, aiutata da due amiche, Rita e Mary, intraprenderà un lungo viaggio attraverso il deserto, in cerca della madre.
Ma il tragitto non sarà privo di pericoli e fra motel e stazioni di servi­zio apparentemente silenziosi aleggia una creatura metà donna e metà falena che segue e terrorizza le ragazze in un vortice di violen­za, sangue e orrore.

L’AUTORE

Vive a Ponte a Egola (Pisa). Ha pubblicato i libri Non Sono Morto (Prospettiva Editrice 2002), una raccolta di racconti horror e noir, Il Male Intorno (FM edizioni 2005), il saggio Bruno Mattei – L’Ultimo Artigiano scritto insieme a Gordiano Lupi (Il Foglio edizioni, 2013) e l’ebook Esistenze (autoprodot­to, Bloodword, 2014).
Vari racconti in diverse antologie fra cui il racconto Punti Su Cui Ri­flettere nell’antologia Occidente Sole (Serarcangeli edi­trice 2001), L’opera di Farinetti nell’antologia Tributo a Love­craft (Magnetica edizioni 2006), Day Z nell’ebook Racconti da Paura (Libro Aperto edizioni 2013), Halloween Rosso Sangue in  Halloween all’Italiana (CIESSE edizioni 2013), Colpo di Genio in La Serra Trema (Dunwich edizioni, 2014). I racconti brevi Anomalie, L’albero di Natale e Babbo Natale Bugiardo nell’antologia Schegge per un Natale Horror 2014 (Letteratura Horror, 2014) 
Per il cinema ha scritto le sceneggiature dei film Bad Brains, Nympha, e Colour From The Dark, tutti per la regia di Ivan Zuccon.

UN ASSAGGIO

Il suo sguardo fa la sponda dalle sue dita al corpo della ra­gazza bionda e tutto quello che vede è sangue. Sulla pelle can­dida dell’amante, sui bellissimi capelli biondi, sui seni, sulle mani… sangue, sangue e ancora sangue. Un rumore, un battito di ali pesante. Luce torna alla realtà. Si scuote con un fremito ed esce dalla camera. Si avvicina al di­pinto a cui lavorava solo pochi attimi prima. Ha qualcosa di strano. Il soggetto è sparito, la Donna Falena è scomparsa dalla tela ed è rimasto solo lo sfondo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...