Recensione: "Il nostro gioco "Sogni sospesi” di Ilaria Pasqua


Genere: narrativa
Editore: Leucotea Edizioni
Pagine: 125
Formato: cartaceo (e disponibile anche in digitale)
Uscita: 17 marzo 2015
Link: http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0%2C1%2C2&dfa=do25&pg&diditem=2206

Voto: ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Trama: 
“Devo portarla via di qui” è l’unico pensiero che Davide ha in mente mentre corre via dal ghetto insieme a sua sorella Flaminia, di cinque anni.
È la mattina del 16 ottobre 1943 e i due ragazzini sono rimasti soli in una Roma che non riconoscono più. I tedeschi hanno preso in mano le redini della città, e loro non sanno dove rifugiarsi per sfuggirgli.
Davide porta avanti il gioco iniziato dai loro genitori per impedire alla bambina di capire cosa sta succedendo. E così farà anche Enrico, un ragazzino dei quartieri ricchi che li nasconde in casa sua rischiando molto. Nonostante una prima iniziale diffidenza nascerà una bellissima amicizia che li salverà da un destino orribile. Continueranno a giocare tutti insieme, trascinati dai sogni magnifici di Flaminia, fino a quando non finirà la guerra, fino a quando non sfiorirà del tutto l’infanzia.


Recensione:
Ho amato davvero  molto questo libro, un racconto che ha il potere di tenere incollato il lettore pagina  dopo pagina, un racconto che ti fa vivere con la paura che potrebbe succedere qualcosa di brutto da un momento all’altro e che tiene con il fiato sospeso fino alla fine.
La storia, vista dal punto di vista di Davide, parla di due fratellini Ebrei Davide e Flaminia costretti a fuggire dai tedeschi e di Enrico un ragazzino ricco che farà di tutto pur di proteggerli, anche al costo di rischiare tutto. I nostri tre protagonisti Davide, Flaminia e Enrico sono fantastici, tre bambini della seconda guerra mondiale che devono crescere in fretta ma che nel loro cuore grazie anche alla piccola Flaminia resteranno piccoli per sempre, pronti a sognare e a giocare insieme a lei.
Le descrizioni sono molto ben curate che si ha impressione di vivere tutta la storia in prima persona, i personaggi sono ben descritti e molto reali. Ho trovato il finale geniale e soprattutto inaspettato, ovviamente non posso svelare nulla, un cambiamento che grazie a tre bambini si può avverare.
Il tutto è reso così bello dalla scrittura di Ilaria Pasqua mai noiosa e super scorrevole, un libro che consiglio davvero a tutti.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...