Recensione "The Program", "The Treatment" e "The Recovery" di Suzanne Young

Ciao a tutti =) 
Oggi vi parlerò di una duologia+novella che…non mi ha soddisfatta appieno.
Parlerò a grandi linee di tutti e tre, voglio evitare spoiler, e sotto per lo stesso motivo vi lascio SOLO la trama di “The Program”.


Sto parlando di “The Program, The Treatment  e della novella The Recovery” 
Il primo libro “The Program” l’avevo letteralmente amato, mi erano piaciuti un sacco i personaggi sopratutto la protagonista Sloane e il misterioso Realm. Due personaggi fantastici che si aiutano a vicenda per superare il momento che stanno vivendo. La trama era fantastica, originale, piena di batticuori, un libro dal quale era impossibile staccarsi che una volta finito si entrava in astinenza, non vedevo l’ora che uscisse il secondo dovevo sapere non riuscivo più a rimare cosi sulle spine. E il secondo “The Treatment” è finalmente arrivato! e…non mi è piaciuto quasi per niente. Per tutto il libro fino alle ultime 150 pagine è stato di una noia mortale, piatto, senza vita. I personaggi che avevo amato nel primo qui sono spariti, svaniti mi sono ritrovata con la loro brutta copia, i lori fantasmi, le loro ombre. Erano noiosi la Sloane combattiva e intelligente di “The Program” qui si è spenta è svanita, Il simpatico, dolce, protettivo Realm è diventato noioso senza senso. Per tutto il libro non succede niente, sono stati aggiunti personaggi che, a mio avviso, sono inutili. Ho trovato alcune parti troppo confusionarie senza un filo logico, per non parlare del finale che è stato qualcosa di orribile. Mi aspettavo un finale diverso, molto diverso!
E ora arriviamo alla novella, “The Recovery”. Qui vediamo Realm che insieme ad un altro personaggio, non vi dico chi, che sta cercando di recuperare ad alcuni errori che ha fatto durante la sua vita. L’ho trovata una novella inutile, sembra fatta tanto per.
Non sono ancora riuscita a capirne il senso, e il perché di questa scelta si poteva benissimo evitare per non far soffrire personaggi che nella loro vita ne hanno già passate tante.
Sinceramente, per me, la duologia inizia e finisce con “The Program” che in questo 2016 è già entrato nella mia Top Ten. Gli altri due libri, per me, è come se non esistessero. 

Trama:
In un futuro non troppo lontano, la depressione si diffonde tra gli adolescenti come una pericolosa epidemia. Lo Stato ha indetto un Programma per i ragazzi a rischio che “ripara” la memoria cancellando tutti i ricordi dolorosi. Sloane sa di essere un’adolescente a rischio: suo fratello si è appena suicidato e il suo fidanzato mostra i primi inequivocabili sintomi della depressione. Ma lei è pronta a tutto pur di evitare il Programma e custodire così il ricordo delle persone che ha amato…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...