Recensione "La chimera di Praga" Laini Taylor

Eccomi finalmente con la recensione “La chimera di Praga” di Laini Taylor, uscito per Lainya al prezzo di €14,50.
Finalmente in libreria è uscita la trilogia completa composta da: “La chimera di Praga”, “La città di sabbia” e “Sogni di mostri e divinità”. Proprio per l’uscita dell’ultimo capitolo mi sono decisa ad iniziare questa nuova avventura, un po’ anche perché ne sentivo parlare da tutti e tutti l’amavano. Ma io che ne penso?
Una mezza delusione! quando ho iniziato il libro ero tutta felice e contenta non vedo l’ora d’iniziarlo e poi…il vuoto! La prima parte e l’ultima sono quelle che mi sono piaciute maggiormente, ma soprattutto, sono le più chiare. Mentre tutto quello che troviamo nel mezzo, a mio avviso, è il caos più totale. Ho trovato solo molta confusione e descrizioni anch’esse confusionarie, non riuscivo a trovare un filo logico o quel qualcosa che mi potesse aiutare a capire di che cosa si stesse parlando o di chi.
All’inizio vediamo Karou a Praga che vive, più o meno, come una ragazza normale di 17 anni. La vediamo a scuola, a ridere con la sua migliore amica Zuzana e la vediamo alle prese con un ex un po’ troppo fastidioso. Con i suoi bellissimi disegni ci catapulta direttamente nel mondo delle Chimera, conosciamo la bellissima e simpaticissima Sybilis e il tenebroso Sulphurus, molto legato a Karon quasi come un padre.
Nella  parte finale, altra parte bellissima, vediamo la storia di Akiva, un bellissimo cherubino, che in Karou troverà qualcosa perso da molto tempo. Ma soprattutto verranno svelati i segreti di Sulphurus.
Sinceramente non so se consigliare o meno questo libro, purtroppo la parte centrale ha rovinato tutte la mie aspettative e l’ha trasforma in una lettura noiosa e pesante.
Sicuramente, a settembre, leggerò i seguiti sperando siano meno pesanti e un po’ più interessanti, dopo l’epilogo inaspettato sono assolutamente curiosa di sapere come continuerà la storia, soprattutto quella tra Karou e Akiva.
Trama:
Karou ha diciassette anni, è una studentessa d’arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da un’intrigante filigrana di tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale.
Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo, scisso tra l’esistenza umana e quella tra le chimere, è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz’anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell’aspetto esteriore; è il conflitto tra le figure principi del mito cristiano e quelle dell’immaginario pagano. Nel disperato tentativo di aiutare la sua “famiglia”, Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita.

Con questo libro unico, già finalista al National Book Award, tra i più alti riconoscimenti letterari negli USA, e acclamato dalla critica più esigente, Laini Taylor tesse un raffinato modern fantasy permeato dalle intriganti atmosfere praghesi e dalla tradizione mitologica del mondo classico, in cui la ricerca della natura interiore s’accompagna alla scoperta del vero, ma sempre contrastato amore.
Annunci

2 thoughts on “Recensione "La chimera di Praga" Laini Taylor

  1. Bella recensione (la mia la trovi qui, se ti va!) ^^
    Di questo libro ho assolutamente amato l'ambientazione descritta dalla sapiente mano della Taylor, i personaggi a 360° in particolare Sulphurus, il mio amore, e i cliffhanger finali che fanno venire voglia di continuare la storia…
    Non è sicuramente un libro perfetto, però, e ci sono degli elementi che per ora mi hanno deluso (Akiva!!).
    Un abbraccio e buone letture,
    Rainy

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...