*** “Flower” Shea Olsen Elizabeth Craft ***

Recensione, recensione nuova recensione! Ciao lettori siete pronti? Oggi vi parlo di un libro che è stato definito…Il caso editoriale dell’anno! Un successo mondiale!  Ma che ne penso io?

flower

Come avrete già capito il libro è scritto a quattro mani, una delle due scrittrici proprio non fa me, ma non so chi. Infatti la prima metà l’ho trovata lenta, noiosa e ripetitiva. Sono stata sul punto d’abbandonare la lettura, frasi troppo troppo corte una ripetizione infinita di IO e di MI ogni due parole! Capisco che sia un libro in prima persona però c’è un limite a tutto! Per fortuna nella seconda parte è diventata una lettura interessante ed ha anche riacceso la mia curiosità. Ma chi sono i nostri protagonisti? La prima è Charlotte ragazza intelligente che dedica tutta la sua vita allo studio per poter entrare all’università e per poter così andar via da casa. Ha pochi amici, anzi ha un solo amico di nome Carlos. Nella vita della nostra protagonista non esistono ragazzi, non vuole finire come sua nonna, sua madre e sua sorella tutt’e tre ragazze madri. Purtroppo la madre a causa di un uomo sbagliato, uno dei tanti, muore. In tutto il libro è aleggiato il fantasma della madre, è un continuo “non voglio essere come lei” e bla bla…ma ovviamente che succede? Che anche flower_8492_la nostra cara Charlotte incontra un ragazzo, ma non un ragazzo qualunque! Proprio la pop star più famosa del momento, Tate,  e ovviamente con strane storie da bad boy alla spalle. Lui passa davanti al negozio di fiori dove lavora Charlotte se ne innamora perdutamente, le manda mazzi di fiori a scuola, compra l’intero negozio e continua a chiederle d’uscire. Ovviamente se tutto il mondo sa chi è lei non ne ha la più pallida idea, finché non si faranno vivi i paparazzi. La vita di Charlotte da li in poi cambia, da ragazza con la testa sulla spalle e seria comincia a dare fuori di testa per lui. Tutto ciò che ha rifiutato dei ragazzi fino ad ora diventa un’ossessione. Impazzisce da una pagina all’altra, va contro la nonna, mente, non si dedica più alla scuola, al laboratorio, trascura il suo amico e tiene segreta la sua “relazione” con Tate. Ma ovviamente non dura poco perché lo scoop è proprio dietro all’angolo. Verso Natale si ritrova il giardino di casa pieno di neve, solo il suo! Ma ovviamente nessuno dei vicino fa domande e non attira la curiosità di nessuno vabbè…passeranno la vacanze di Natale insieme, stavano “insieme” forse da un mese neanche. Lui ovviamente ha il jet privato, peggio di Grey, una pazza che lo segue ovunque, anche qui preso da Grey? La porta nelle boutique super costose, Pretty Woman? si me l’ha ricordato! Litigano, scenate su scenate e si riprendono e via così per tutta la storia. Cose viste e riviste. Lo scorrere del tempo non si capisce assolutamente! L’unica ma proprio l’unica cosa che mi ha colpito è il cambiamento di Charlotte, mi sono piaciute le sue decisione verso la fine del libro. L’ho trovata più matura e più forte finalmente ha preso realmente in mano la sua vita ma alla fine cara Charlotte mi hai delusa ma d’altronde va quasi sempre così…

Sinceramente è un libro che non consiglierei, prima di tutto per la scrittura, almeno per quanto riguarda la prima parte e poi per la protagonista che per il tutto il libro è stata una macigno, troppo pesante. Comunque nonostante tutto ora sono proprio curiosa di sapere come continuerà il tutto. Chissà se ci sarà un seguito?

Trama: Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?

Annunci

3 thoughts on “*** “Flower” Shea Olsen Elizabeth Craft ***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...