Blogtour “Birthdate” leggende…


Ciao a tutti e benvenuti al Blogtour dedicato  a “Bithdate” di Lance Rubin, seguito di “Deathdate”. Primo capitolo che personalmente ho amato molto e che mi ha messo molta ma molta ansia! Una bellissima lettura che vi consiglio con tutto il cuore. E proprio per l’uscita del secondo capitolo io e altri Blog abbiamo deciso di creare un piccolo Blogtour dedicato. In fondo troverete il calendario con tutti i temi toccati e i Blog partecipanti.

Il mio Blog si occuperà di leggende, leggende dedicate alla Morte e di come poterla fregare. Ho deciso di proporvi due leggende, che mi hanno colpito particolarmente!

La prima, credo ormai conosciuta da tutti, è la leggenda/storia dei Doni della Morte.

I protagonisti sono tre fratelli. Il primo è un uomo molto ambizioso e bellicoso, chiede la più potente delle bacchette magiche, una bacchetta degna di un mago sfuggito alla Morte. Ottenutala, il mago si dirige verso una città dove vive un suo acerrimo nemico, lo sfida a duello e lo sconfigge facilmente grazie alla bacchetta magica, vantandosi con arroganza di essere invincibile; ma quella sera stessa un altro mago lo uccide, sgozzandolo nel sonno e rubandogli la bacchetta. Il secondo fratello, volendo umiliare ancora di più la morte, chiede un oggetto in grado di riportare in vita i morti. La Morte raccoglie un sasso dalla riva del fiume e glielo dona, dicendogli che basta far girare tre volte la pietra su se stessa e dire il nome di una persona morta per riportarla in vita. Questa pietra magica viene detta Pietra della Resurrezione. Una volta a casa il secondo fratello fa comparire la donna che amava e che morì il giorno prima delle loro nozze. La donna però, infelice perché il mondo dei vivi non è il posto in cui dovrebbe stare, è fredda e assente. Il mago, disperato, decide di raggiungerla e si toglie la vita impiccandosi.  Il terzo fratello, il più giovane e il più umile, chiede un mantello che lo renda invisibile agli occhi di tutti, compresa la Morte stessa, ed essa, a malincuore, lo accontenta donandogli il suo mantello dell’invisibilità. Passano poi decenni: la Morte cerca il terzo fratello senza mai riuscire a trovarlo, grazie al dono dell’invisibilità. Alla fine il mago, ormai divenuto anziano e sazio di giorni, consegna il mantello al suo figlio più piccolo e, sorridendo, va serenamente incontro alla Morte come se fosse una vecchia amica.

La seconda invece l’ho scoperta su internet e mi ha colpito molto si intitola “La vecchia che ingannò la morte”

Può darsi che sia vero, può darsi che non lo sia, ma c’era una volta una donna vecchia vecchia. Era proprio molto, molto vecchia, piú vecchia del giardiniere che piantò il primo albero del mondo.
Eppure era piena di vita, e non si sognava affatto di morire. Era sempre indaffarata
in casa sua a lavare, pulire, cucinare, cucire, stirare e spolverare, proprio come una giovane massaia.
Ma un giorno la Morte si ricordò della vecchia e venne a bussare alla
porta di casa sua. La vecchia stava facendo il bucato e disse che proprio in
quel momento non poteva andarsene via. Doveva ancora sciacquare, strizzare,
far asciugare e stirare la sua roba. A far in fretta, pensava che sarebbe
stata pronta, nel migliore dei casi, la mattina dopo; quindi, la Morte avrebbe fatto bene a ritornare da lei il giorno appresso.
– Aspettatemi, allora, domani alla stessa ora, – fece la Morte e scrisse col gesso sulla porta: «Domani».
Il giorno dopo la Morte tornò a prendere la vecchia.
– Ma, signora Morte, vi siete certamente sbagliata. Guardate sulla
porta e vedrete quando è fissato che veniate a prendermi, – osservò la vecchia.
La Morte guardò sulla porta e lesse: «Domani».
– Vedete, dunque, – aggiunse la vecchia. – Venite domani e non oggi.
La Morte se ne andò e ritornò il giorno dopo. La vecchia l’accolse con un sorriso dicendo:
– Ma, signora Morte, vi siete sbagliata un’altra volta. Non vi ricordate
d’aver scritto voi stessa sulla porta che sareste venuta domani e non oggi?
E cosí la storia andò avanti per un mese intero.
Ma la Morte finí per stancarsi. L’ultimo giorno del mese disse:
– Mi state ingannando, vecchia mia! Domani verrò da voi per l’ultima
volta. Ricordatevelo bene! – E cancellò dalla porta quel che lei stessa aveva scritto e se ne andò.
La vecchia, a questo punto, smise di sorridere. Pensa e ripensa, voleva
escogitare un’altra maniera per ingannare la Morte. Non chiuse occhio
tutta la notte, ma non combinò nulla.
«Mi nasconderò nel bariletto del miele, – diceva fra sé e sé la vecchia.
– La Morte non mi troverà certo lí dentro!». E si nascose nel bariletto del
miele, lasciando scoperto soltanto il naso.
Ma subito pensò: «Per l’amor del cielo, la Morte è furba! Mi troverà anche nel bariletto del miele e mi porterà via!».
Saltò fuori dal bariletto e andò a nascondersi in una cesta piena di piume d’oca.
Ma subito pensò: «Per l’amor del cielo, la Morte è furba! Mi troverà anche nella cesta».
Mentre saltava fuori dalla cesta la Morte entrò nella stanza.
Guardò intorno e non riuscí a vedere la vecchia da nessuna parte.
Al suo posto vide una spaventosa, terribile figura, tutta coperta di piume
bianche, e con qualcosa di denso che le gocciolava di dosso.
Non poteva essere un uccello, e neppure una persona: era, comunque, una cosa terribile
a vedersi. La Morte ne rimase cosí spaventata che alzò i tacchi e fuggí, e non tornò piú a cercare la vecchia.

Carine come leggende non trovate?! La mia tappa si conclude qui ma di seguito troverete il calendario con tutti i blog partecipanti e le loro tappe. Non perdetevele sono tutte molto interessanti e…buona lettura!

Calendario BT.jpg

Annunci

4 thoughts on “Blogtour “Birthdate” leggende…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...